Un’app che può salvare una vita…

Progetto Vita si sta sviluppando anche ad Arezzo; è un’idea semplice che può salvare una vita con una notifica sul cellulare, ma è anche molto di più.

L’arresto cardiaco extra ospedaliero continua ad essere una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Sappiamo che in circa l’85% dei casi la morte cardiaca improvvisa è causata da una aritmia ipercinetica ventricolare, Tachicardia ventricolare (TV) o fibrillazione ventricolare (FV), che può essere terminata con uno shock elettrico (Defibrillazione). Da alcuni anni sono a nostra disposizione degli apparecchi, i defibrillatori automatici esterni (DAE), che sono in grado di riconoscere le aritmie ipercinetiche e di guidare con messaggi vocali l’operatore ad eseguire le semplici manovre che costituiscono la defibrillazione.

Progetto Vita Italia nasce dalla volontà di diverse realtà locali, nate su ispirazione di Progetto Via Piacenza, di unirsi e collaborare per diffondere con più efficacia la cultura della defibrillazione precoce e della prevenzione cardiaca al fine di poter ottenere un radicale e incisivo cambiamento di cultura a livello nazionale e ridurre sensibilmente la morte per arresto cardiaco.

Per maggiori informazioni, o per scoprire la sede aretina di Progetto Vita cliccare sotto

Scaricate l’app per iOS ed Android dai seguenti link (cliccando sul simbolo relativo)